Resta in Contatto

Facebook

Iscriviti alle News

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Sostienici

5x1000 alla nostra associazione

Ci dai il tuo autografo?
Scrivilo sulla dichiarazione dei redditi!

5x1000
Il 5xMille non sostituisce l'8xMille, destinato alle confessioni religiose, e non costa nulla per il contribuente.

COME SI FA???

Modello CUD, 730, Unico

Firma nell'apposita sezione chiamata "Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni riconosciute che operano nei settori di cui all'art. 10, c.1, lett.a), del D. Lgs. n. 460 del 1977" della Scheda.

Indica il codice fiscale del Circolo Freud: 98139770170

Donazioni

Le donazioni possono essere effettuate con le seguenti modalità:

  • Bonifico bancario (con causale EROGAZIONE LIBERALE) intestato a:
    Associazione Culturale Circolo Freud, via Carlo Cattaneo, 76 – 25121 Brescia (BS) - IBAN: IT46H0335901600100000064929
  • Assegno NON TRASFERIBILE intestato a:
    Associazione Culturale Circolo Freud, via Carlo Cattaneo, 76 – 25121 Brescia (BS)

è necessario usare la dicitura: EROGAZIONE LIBERALE

In data 29 ottobre 2012 la nostra Associazione ha ottenuto l'Iscrizione al Registro provinciale delle Associazioni di promozione sociale senza scopo di lucro n.207.

Tale iscrizione consente a tutti coloro che volessero sostenerci dei benefici fiscali.

Di seguito vi riportiamo una sintesi della normativa riguardante le “EROGAZIONI LIBERALI AD ASSOCIAZIONI DI PROMOZIONE SOCIALE”:

L'Art. 22 della Legge 383/2000 ha introdotto un beneficio fiscale a favore di coloro che erogano delle offerte alle Associazioni di promozione sociale regolarmente iscritte ai Registri, con limiti e criteri differenziati in funzione del soggetto erogante.

Per i privati è previsto che le erogazioni liberali in denaro godano di un beneficio fiscale per un importo non superiore a euro 2.065,83 per anno solare attraverso il riconoscimento di una detrazione dall'imposta lorda pari al 19% della somma erogata nel limite massimo suddetto.

La legge richiede che il versamento di tali erogazioni liberali in denaro debba avvenire mediante assegno non trasferibile intestato all'associazione o altri sistemi di pagamento ammessi dal Ministero delle finanze (bonifico, carta di credito, versamento con bollettino postale, ecc.).

Per le imprese è prevista la deducibilità dal reddito delle erogazioni liberali in denaro (quindi un riconoscimento come se fosse un costo aziendale) per un importo non superiore a euro 1.549,37 o al 2% del reddito di impresa dichiarato; contrariamente a quanto previsto per i privati, la norma non contiene alcuna prescrizione in merito alla modalità di versamento.

Documenti di approfondimento

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter